• Lun - Ven 9:00 - 18:00

LVStudio header

 
Blog di informazione sul mondo della comunicazione e del digital marketing, con un occhio attento al web...

LVStudio header Mobile

 

Blog di informazione sul mondo della comunicazione e del digital marketing, con un occhio attento al web...

Puliamo il Mondo: Calabria

Da sempre sensibile alle tematiche di tutela e salvaguardia dell'ambiente, l'Ente Parco Nazionale della Sila ha aderito all'iniziativa “Puliamo il Mondo 2009”, Campagna organizzata in Italia da Legambiente e giunta alla sedicesima edizione, versione italiana del più grande evento di volontariato ambientale nel mondo, “Clean Up the World”.

La manifestazione avrà luogo dal 25 al 27 settembre 2009, giorni in cui, su tutto il territorio nazionale, centinaia di migliaia di volontari saranno attivi ed impegnati, muniti di guanti e rastrelli, a ripulire dai rifiuti abbandonati strade, piazze, parchi, spiagge e fiumi, con interventi di recupero dal degrado e di gestione dei rifiuti attraverso la raccolta differenziata.

A tale scopo, l'Ente Parco Nazionale della Sila ha coinvolto diversi Comuni ricadenti nel proprio territorio, acquistando molti kit (che Legambiente produce appositamente annualmente) del materiale per ripulire dai rifiuti e mettendoli a disposizione degli stessi Comuni. Per le tre giornate dal 25 al 27 settembre, le amministrazioni locali, con il supporto di oltre 500 volontari, saranno dunque impegnate nella riqualificazione delle aree urbane per valorizzare e preservare gli ambienti naturali dall'abusivismo edilizio e dalla cementificazione e per ripulire alcune aree degradate, ripristinandone lo stato dei luoghi al loro incanto naturale.

In particolare, il Comune di Petilia Policastro, Mesoraca e Cotronei (coadiuvati dal Circolo di Legambiente di Petilia) saranno impegnati a ripulire il tratto del lungolago Ampollino, il Comune di Zagarise l'area intorno al campo sportivo, il Comune di Longobucco (con il proprio Circolo di Legambiente) le aree pic-nic di Cerviolo e Fossiata, il Comune di Celico la zona di Fago del Soldato, il Comune di Petronà la zona dell'oasi faunistica di località Spinalba, il Comune di Serra Pedace la zona di Silvana Mansio, il Comune di Pedace l'area pic-nic Comuniello, il Comune di Corigliano la zona di Baraccone, l'associazione Lipambiente di Corigliano la riserva biogenetica Trenta Coste e, per finire, il Comune di San Giovanni in Fiore, con i volontari del circolo di Legambiente Sila, le zone di lago Votturino e località Righio.

Continua dunque, il Parco della Sila, a promuovere l'educazione ambientale (anche attraverso il costante coinvolgimento delle scuole, cui sono destinate moltissime iniziative promosse dall'Ente) ed a garantire la diffusione di una cultura che professi i valori del rispetto del territorio e dell'ambiente.
Il Parco Nazionale della Sila in Svezia con Europarc

Questo nella convinzione che occorre prima di tutto educare i cittadini a tali valori, perchè una coscienza ambientale di ciascun individuo può supportare in maniera decisiva le azioni delle Istituzioni e delle Amministrazioni.

 

fonte: www.calabresi.net

 

visita il sito: www.puliamoilmondo.it

Abbiamo 79 visitatori online

Arts & Design Weblinks

Arts Blog
Un weblog dove trovare informazioni e curiosità legate all’universo dell’arte.
Designer Blog
Informazioni aggiornate, con la semplicità e la freschezza che solo una piattaforma blog può garantire.

Graphics Weblinks

AIAP
Sito ufficiale dell'Associazione italiana progettazione della comunicazione visiva.
Draft
Il Sito italiano per l'orientamento alla Grafica Pubblicitaria.
facebook_page_plugin

Questo sito usa i Cookie

Se navighi in questo sito web accetti l'uso dei Cookie. Per saperne di piu'

Approvo