• Lun - Ven 9:00 - 18:00

LVStudio header

 
Blog di informazione sul mondo della comunicazione e del digital marketing, con un occhio attento al web...

LVStudio header Mobile

 

Blog di informazione sul mondo della comunicazione e del digital marketing, con un occhio attento al web...

UE vs Microsoft: browser libero su Windows

La schermata di selezione con cui Microsoft ha fatto pace con l'Unione Europea farà il suo debutto ufficiale il 1 Marzo. Finisce ufficialmente la guerra dei browser?

In un comunicato ufficiale, la Commissione europea annuncia di aver finalmente preso una decisione sulla questione legata a Microsoft e all'abuso di posizione dominante che coinvolge il browser Internet Explorer.

internet-explorer-mozilla-firefox-safari

La questione fu portata dinanzi alle autorità di Bruxelles dalla norvegese Opera software, che nei mesi successivi ha ricevuto il sostegno della fondazione Mozilla e Google. Allo scopo di evitare pene, condanne e multe, Microsoft aveva proposto la scorsa estate una schermata iniziale (Ballot Screen) che presentasse all'utente l'installazione di software alternativi a Internet Explorer.

windows_ballot_screen

 

Alla fine della lunga causa, conclusasi con la decisione dell'UE, l'azienda di Redmond non sarà sanzionata. Nel corso dei prossimi cinque anni, Microsoft dovrà realizzare attraveros Windows Update un nuovo sistema di installazione, rivisto e corretto, per gli utenti di Windows XP, Vista e Windows 7, permettendo loro di scegliere il browser che desiderano installare oltre o in alternativa a Internet Explorer. Questo provvedimento sarà applicato e applicabile al solo spazio europeo.

Secondo i termini del contratto, i produttori OEM avranno anche la possibilità di installare software concorrenti e disattivare Internet Explorer. Neelie Kroes, il commissario europeo responsabile degli affari sulla concorrenza, spiega così: "Questa decisione andrà a vantaggio di milioni di consumatori europei permettendo loro di scegliere liberamente il loro browser web". Aggiunge che quest'iniziativa dovrebbe consentire ai produttori di software di innovare offrendo prodotti sempre più efficienti.

La Commissione europea precisa che "se Microsoft dovesse manacare ai suoi impegni, la Commissione potrebbe inflieggergli una multa equivalente al 10% massimo del suo fatturato annuo, senza dover provare l'esistenza di una violazione qualunque delle norme dell'UE relative alle intese e agli abusi di posizione dominante".

 

fonte: notebookitalia.it

Abbiamo 33 visitatori online

Arts & Design Weblinks

Arts Blog
Un weblog dove trovare informazioni e curiosità legate all’universo dell’arte.
Designer Blog
Informazioni aggiornate, con la semplicità e la freschezza che solo una piattaforma blog può garantire.

Graphics Weblinks

AIAP
Sito ufficiale dell'Associazione italiana progettazione della comunicazione visiva.
Draft
Il Sito italiano per l'orientamento alla Grafica Pubblicitaria.
facebook_page_plugin

Questo sito usa i Cookie

Se navighi in questo sito web accetti l'uso dei Cookie. Per saperne di piu'

Approvo